NEWSLETTERS

Dicembre
Che mese meraviglioso, cosi tante cose da fare e tante cose meravigliose a cui pensare. Ricordo quando ero bambina e non vedevo l’ora di fare l’albero di natale con i miei genitori, non mancavo mai a l’appuntamento in paese per l’accensione delle meravigliose luci di natale ed infine la lunga coda fuori dal negozio di giocattoli per poi sedermi in braccio a Babbo Natale e bisbigliargli nell’ orecchio il mio regalo preferito.
Suggerisco per il mese di dicembre di sentirsi un po’ bambino , di guardare il mondo attraverso gli occhi di un bambino e guardare le cose con meraviglia e stupore! Quanto e affascinante il nostro mondo in questo periodo dell’ anno, fermiamoci per un momento a guardare!
Natale non e solo correre in giro ed acquistare regali, e molto di più! Fermiamoci un attimo a sentire questa pace questa gioia del Natale, l’amore che abbiamo dentro di noi per noi stessi e per gli altri, guardiamo il mondo con gli occhi dell’amore e con il sentire nel cuore, comprendendo a pieno chi siamo realmente, noi siamo Amore !
Il nuovo anno si avvicina, ed è ora di pensare a tutti i nostri buoni propositi per il 2016 Il mio buon proposito per il 2016 e di essere “il meglio di me stessa” in tutto quello che dico e tutto quello che faccio! Provate anche voi, otterrete grandi soddisfazioni perché avrete sempre dato in meglio di voi stessi in ogni caso!
Il 1 gennaio 2016 e una data importante, SI e un nuovo inizio, e perciò creo un nuovo me stesso!
Da gennaio sarà disponibile il mio nuovo workshop” Creo un nuovo me stesso” vi aspetto per darvi tanti suggerimenti strada facendo!
Buon Natale e Felice Anno Nuovo

Ottobre – Novembre
L’autunno è finalmente arrivato, in questo mese possiamo fare nostri i suoi stupendi colori, è un mese da trascorrere il più possibile all’aperto, prima di raccogliersi in casa durante i freddi mesi invernali! Cogliete ogni occasione per andare a fare una bella passeggiata nei colori intensi dell’autunno! io adoro camminare sulle foglie, mi ricordano quando ero bambina, eravamo a metà trimestre a scuola e potevo andare a fare lunghe passeggiate ed esplorare la campagna col suo sorprendente panorama autunnale. Che gioia! I gialli, gli arancioni, i rossi, i verdi e i marroni! “Che Dio ti benedica!” Madre Natura, e se trovate delle castagne sulla vostra strada, ancor meglio!
Adoro stare con gli amici ad arrostire le castagne davanti al camino, il calore del fuoco mi scalda le guance e mi riscalda il cuore, adoro osservare le fiamme danzanti e sentire l’odore delle caldarroste mentre si abbrustoliscono, mi sdraio con un sospiro nella mia poltrona ho un senso di pienezza e di soddisfazione, mi sento felice mentre assaporo la mia caldarrosta e ringrazio la Madre terra per aver prodotto ancora un altro dei suoi tesori!
Siate felici, trovate il tempo per essere felici con qualcosa di semplice come trascorrere del tempo davanti al caminetto a mangiare caldarroste , oppure in un locale in campagna, o al lago dopo una bella passeggiata nella natura, può essere davvero appagante invece di gironzolare annoiati per casa senza scopo.
Gli alberi si stanno lentamente trasformando perdendo le foglie che cadono delicatamente al suolo, anche noi possiamo fare lo stesso, ad esempio, lasciando andare quei pensieri negativi che non vogliamo, lasciandoli andare per rimpiazzarli con pensieri più produttivi, questa è una nuova stagione, un periodo favorevole alla trasformazione.
Cosa si può cambiare di sé stessi per iniziare a sentirsi meglio, più felici, più energici o più in pace? Pensiamoci ed incominciamo a sperimentarlo, mancano ancora alcuni mesi alla fine dell’anno, la pratica rende perfetti! Prepariamoci ora per quel “nuovo me stesso” che inizierà il Nuovo Anno!

Settembre
Bentornati! Questo è un mese straordinario ed è uno dei miei mesi preferiti! Nonostante sappiamo tutti che gennaio è l’inizio di ogni nuovo anno, settembre pare avere un effetto simile! Se vi guardate intorno, molte persone stanno rientrando dalle loro ferie pronte a cominciare qualcosa di nuovo.

Palestre, scuole di ballo, scuole di cucina, ecc e altri luoghi d’attività reclamizzano solertemente vari corsi e cose da fare. Qui abbiamo ancora un’altra opportunità di creare un “nuovo me stesso ” e voi scalpitate per andare perché avete più energia, la quale cosa vi renderà più fortunati nell’intraprendere nuove attività!
Abbiamo fatto dei passi in avanti rispetto a gennaio, con le nostre buone intenzioni e l’elenco delle cose da realizzare; ora possiamo rimetterci in carreggiata e far ciò che non siamo ancora riusciti a fare. Sedetevi ed analizzate le aree della vostra vita che richiedono attenzione, iniziate una nuova routine; un “nuovo me stesso” rientra in ufficio, con gli amici, in famiglia, fate le cose in modo differente. Siate diversi, agite diversamente, rendetevi migliori e sarete ben visibili, diventerete un modello per le altre persone che vi ammireranno e vorranno essere come voi; diventerete più popolari e questo sarà un bell’incoraggiamento per la vostra autostima!
Iniziate nel momento in cui vi svegliate, si tratta di ricordare , ecco cosa aiuta a stare nel presente e applicate la consapevolezza, sentitvi subito in forma quando vi svegliate la mattina, questo è il nuovo inizio, le cose li potete cambiare, e sé non ci riuscite, cambiate il modo in cui guradate le vostre realtà! Ricordate che, anche se all’inizio può sembrare difficile, almeno provateci, Il tentativo vi porterà al livello successivo e a quello seguente a quello. Ricordatevi di annotare i vostri risultati nel diario, è importante annotarli e leggerli regolarmente, vi sentirete soddisfatti di ciò che avete raggiunto e sarete stimolati a continuare!
Settembre è un mese bellissimo, il tempo è più fresco e il sole appare più luminoso; è come se ci aiutasse a vedere con chiarezza. Questo è il momento di fare delle bellissime passeggiate di gratitudine, non è né troppo caldo né troppo freddo per girovagare e fare una passeggiata di riconoscenza, che felicità!
Quando ne avete l’occasione, fate una passeggiata di gratitudine, andate al parco locale o in un’area verde vicino a casa. Liberate la mente, respirate e rilassatevi, e mentre fate due passi, pensate a tutte le cose per cui siete grati nella vostra vita, continuate a farlo mentre passeggiate e lentamente sentirete il vostro cuore sollevarsi ed inizierete a star bene. Camminate e siate riconoscenti! La natura rigogliosa vi renderà energici e, chi lo sa, magari tornerete a casa con una bella idea!

Luglio – Agosto
Finalmente il tempo delle vacanze è arrivato! Abbiamo atteso questo momento con trepidazione per lasciarci tutto alle spalle e semplicemente “essere”. Che sensazione meravigliosa!
Le villeggiature non sono solo posti da visitare o starsene assopiti sulla spiaggia; sono molto più di questo se ne siete consapevoli. “Che cosa vuoi dire?”, mi chiederete. Osserviamo, ad esempio, cosa fanno alcune persone in vacanza. Mentre ero sdraiata sul mio lettino presso la piscina, vedevo più di una persona che camminava nervosamente su e giù in conversazione con il proprio ufficio per lavoro, altri che scrivevano freneticamente sui loro portatili o che rivedevano dei documenti! Questo non è concedersi una vacanza!
Prima di partire, mi assicuro di aver provveduto a tutto e che qualcuno si accerterà che tutte le cose giuste siano fatte in mia assenza. Chiedo al mio personale di mettersi in contatto con me solo in caso di emergenza.
La vacanza e un momento per rilassarsi, è il vostro tempo speciale, quello che avete solo una o forse due volte l’anno. Come pensate di viverla? Cosa pensate di fare? E’ il vostro momento per rilassarvi, rigenerarvi, il vostro corpo e la vostra mente vi ringrazieranno per questo, facendovi sentire meglio.
Più tempo dedicherete al prendervi cura di voi stessi, rilassandovi, dormendo, facendo ginnastica, riempiendo la vostra mente di pensieri positivi, più rientrerete rigenerati e con rinnovata energia, pronti ad abbracciare tutte le cose meravigliose che vorrete fare al vostro rientro.
Quale tempo migliore di quello in cui siete tranquilli e senza preoccupazioni, per iniziare a programmare il vostro futuro per quando rientrerete, pensare alle cose che vorreste fare, sognate e “sognate in grande”! Non accontentatevi dei piccoli sogni, siate ambiziosi; vi meritate il meglio!
Ricordatevi che facendo piccoli passi verso i vostri obiettivi alla fine li raggiungerete. Siete in vacanza, pensate a nuovi modi di fare le cose,respirate, rilassatevi, lasciate andare le vostre preoccupazioni, liberate la mente dai pensieri nocivi, non vi servono, sono cattiva compagnia, soprattutto in vacanza!
Se applicate la consapevolezza durante le vostre vacanze, diventerete sempre più consapevoli di ciò che volete e non di quello che non volete, tornerete rinfrancati e stimolati per un nuovo inizio e con magnifiche nuove idée!

Maggio – Giugno
Questi sono i miei mesi preferiti. Finalmente il tempo sembra mettersi al bello ed io posso sedermi nel mio giardino circondato dalla natura. Credo che maggio sia il mese dei colori, mentre le nuove foglie ed i fiori fioriscono spargendo la loro bellezza, mentre sono seduta in giardino, osservo ciò che mi circonda, l’erba sembra di un verde intenso e gli alberi verdi fronzuti si ergono maestosamente.
Nel respirare a pieni polmoni, osservo i fili d’erba che ondeggiano da una parte all’altra dominati dalla brezza leggera di maggio, e ciò nonostante, continuano a rimanere diritti imperturbati dalla turbolenza. Mentre rimango lì seduta, rifletto tra me e me e penso che dovrebbe essere proprio così; come la vita ci sballotta di qua e di là e noi imperturbabili impariamo le nostre lezioni. In fondo al cuore dovremmo sapere e avere coscienza che tutto si risolverà, allineandoci con i nostri pensieri positivi e portando situazioni positive nella nostre vita, rimarremo proprio come i fili d’erba centrati e diritti, pronti per nuove sfide.
Una farfalla meravigliosa si muove veloce e si ferma accanto a me, rimango in timore reverenziale ad osservarne le ali arancioni e nere che appaiono così fragili e delicate, splendenti nel sole di maggio. Le farfalle sono associate alla trasformazione e ogni volta che ne vedo una, il mio cuore si riempie di gioia ed io lo prendo come un segno che devo trasformare qualcosa di me stessa.
Il cambiamento è un aspetto molto importante della nostra vita quotidiane perché c’è sempre qualcosa che vorremmo cambiare, magari siamo ricaduti in cattive abitudini o semplicemente siamo pigri e non ci sentiamo bene con noi stessi, così mentre osserviamo ciò, possiamo trasformarci e iniziare a sentirci meglio. Pensiamo a noi stessi: quale aspetto ci piacerebbe modificare? Dobbiamo essere più gentili, più pazienti, più compassionevoli o molto altro ancora? Quando avete un po’ di tempo per voi stessi, sedetevi in mezzo alla natura, lasciate andare tutte le vostre tensioni, respirate e fate il punto su voi stessi; avete il potere di cambiare le cose, concentrate la vostra attenzione su come trasformare il modo di passare le giornate attraverso azioni positive e naturalmente non dimenticate di applicare la consapevolezza, questa è la vostra chiave verso il successo!

Aprile
Quest’anno andiamo incontro ad una Pasqua bassa ed il mese è già pieno di eccitazione per i preparativi pasquali. La possibilità di concedersi una pausa per alcuni giorni è straordinaria! Anche se si tratta solo di un lungo ponte, approfittatene! può veramente far la differenza, specialmente se lo organizzate in modo costruttivo e positivo, assicurandovi di avere parecchio “tempo per te!”

Brevi riposi vi danno respiro, non viaggiate verso luoghi completamente affollati, pieni di rumore e di gente; al contrario, scegliete località tranquille, rendetelo un momento speciale, dove siete più consapevoli di voi stessi, della gente e di ciò che vi circonda; accertatevi di essere voi il protagonista in grado di scegliere i propri pensieri e le parole con saggezza e come sempre, applicando la consapevolezza costantemente.
Mi concedo una pausa di quattro giorni al lago, frugo nel mio armadio per dell’abbigliamento adeguato: fa ancora fresco, quindi mi accerto di mettere in valigia qualcosa di caldo, un impermeabile e delle scarpe adatte. Quando viaggiate, non aspettate fino all’ultimo minuto per fare i bagagli: potreste dimenticare qualcosa di cui avrete bisogno o che vorrete, rendendovi scontenti o scomodi per aver lasciato a casa alcune delle vostre cose che “dovevate assolutamente avere”. Se partite di venerdì, la soluzione migliore è quella di prepararsi di mercoledì, così da non essere stressati la notte precedente e si potete iniziare a pregustare l’inizio del vostro viaggio.
Rendetela una pausa speciale, rilassatevi, permettete all’universo di prendersi cura di voi, lasciate andare tutte le vostre preoccupazioni e tensioni e prendete coscienza di diventare più leggeri, provatelo! Quando siete calmi e centrati, apprezzate tutto di più. Ovunque siate, osservate l’ambiente circostante, considerate i dettagli di ciò che vi circonda, rallentate e ascoltate, rimarrete sorpresi dalla quantità di idee positive che vi verranno in mente nel momento stesso in cui vi lascerete andare.
Buon ponte, e se non avete l’opportunità di partire, fate della Pasqua una pausa gradevole anche a casa nello stesso modo, ricordando di concentrarvi sulla consapevolezza e rimanendo nel presente; permettete all’universo di prendersi cura di voi durante questa pausa pasquale e seguite la corrente, vedete cosa succede, potreste rimanere piacevolmente sorpresi! E sè riuscite a trovare i ”hot cross buns” , sono deliziosi. Buona Pasqua a tutti!

Marzo
Caspita, se amo questo mese! E’ l’ora del risveglio, bisogna uscire fuori all’aria fresca, tutta la natura si sta risvegliando, lentamente, stiracchiandosi e sbadigliando, e iniziando a ridestarsi. Sapete che la primavera è nell’aria quando udite gli uccellini cantare, che gioia al cuore sono i loro trilli, molti riescono a udire gli uccellini, ma li ascoltano davvero?

Loro cantano armoniosamente, se ci si zittisce e si ascolta attentamente ci si troverà immersi nell’amore e nella gioia, perché gli uccelli cinguettano i più bei motivi e li cantano alla vostra anima.
In questo periodo dell’anno di solito mi sveglio prima, risvegliata dall’allegro cinguettio degli uccellini – che orchestra – la natura al suo meglio! Come è magnifico rimanere sdraiati nel letto al mattino nel silenzio dell’alba per essere svegliati dalle meravigliose arie degli uccelli che, adagio, coccolano l’anima verso il risveglio.
Questa è la parte acustica della natura che si prende cura di noi, poi ci accompagna la parte visiva, del risveglio e del fiorire dei magnifici alberi che ci regalano i loro magnifici doni, con le loro fioriture colorate, affinché li vediamo. Ad esempio, gli alberi di magnolia che iniziano a fiorire, ridestandosi nuovamente e risvegliandosi dal sonnolento torpore dell’inverno e sì, ridestando anche le nostre anime, dicendoci: ”Suvvia, datti una mossa, hai così tante cose meravigliose e stimolanti da fare!”
La prossima volta che camminerete oltre ad un albero in fiore, non camminate semplicemente oltre pensando, “oh, che bell’albero!” Fermatevi e guardatelo, osservatene i colori, i fiori, le foglie, i rami, osservatene i minimi dettagli, sentite che è vivo, sentitelo anche nel vostro cuore, lasciate che il vostro cuore si inebri d’amore; anche voi inizierete a sentirvi più vivi.
Grazie, Madre Natura, per il nutrimento e l’amore che ci doni, non vorremmo contraccambiare allo stesso modo? Naturalmente, si, anche se talvolta ci sentiamo impotenti e non sappiamo cosa fare per aiutare il nostro pianeta terra, pensate, prendendoci semplicemente cura della natura sotto qualsiasi forma di apporto possiamo iniziare a fare la differenza, sia che si tratti di riciclare, usare prodotti ecologici, o lavorare su progetti eco-sostenibili nella nostra città, possiamo fare qualcosa per la Madre Terra per ringraziarla. Se tutti noi facessimo qualcosa insieme, al nostro Pianeta verrebbe restituita ancora una volta la sua splendente e luminosa bellezza.

Febbraio
A febbraio tutto sembra un po’ cupo: il mese è breve e l’aspettativa che la primavera sia imminente, mi fa palpitare il cuore.

A gennaio misi per iscritto tutte le cose che intendevo fare ed essere in questo nuovissimo anno e ora è tempo di mettere tutto questo in pratica!
Non si possono cambiare le cose semplicemente annotandole; ci vuole un allenamento costante e tanto impegno proprio come per andare in palestra: se volete essere in forma e avere un corpo asciutto, dovete applicarvi davvero molto, andando in palestra regolarmente, mangiando cibi sani e dormendo a sufficienza.
Se non fate tutte queste cose, sarà difficile ottenere il corpo che desiderate; lo stesso vale per le cose che volete cambiare e realizzare nella vostra vita.
Bene, mi dico, le ho annotate, ora devo farle funzionare e l’allenamento quotidiano è la soluzione!
Tiro fuori il mio diario e per ciascuna cosa che desidero realizzare, essere o modificare inizio ad elaborare una linea d’azione per rimanere in carreggiata, che deve essere messa in pratica ogni giorno. Potete allenare il vostro corpo, ma potete allenare anche la vostra mente a pensare di nuovo in modo positivo.
Così mi risiedo sul mio comodo divano, questa volta col gatto che miagola e tenta di sedersi sul mio diario per ottenere la mia attenzione. Lo prendo in grembo e si accoccola, facendo le fusa e mettendomi in uno stato di calma e grande felicità, proprio quello di cui ho bisogno per iniziare ad elaborare tutti i miei “devo fare”!
Un ottimo sistema è di tenere un diario, e una delle cose in cima al mio elenco è quella delle “affermazioni positive”.
Tenere un diario e annotarvi i pensieri positivi che m’ispirano durante il giorno, mi tiene in carreggiata. Provatelo. Potete scrivere delle vostre emozioni e come fare per far funzionare le cose, o semplicemente aprirvi completamente, se è ciò che volete fare, e poi, su una pagina bianca, scrivete come potete ricominciare daccapo e quali azioni positive intraprendere.
Ad esempio, scrivete alcuni pensieri positivi ispiratori ed azioni da intraprendere, guardateli ogni giorno, questo può essere molto confortante. Aggiungete ogni giorno nuovi pensieri, ciò vi terrà in carreggiata e le vostre affermazioni positive fluiranno durante la vostra giornata dando vita ad una realtà completamente nuova per voi.
Dovete lavorare sui vostri “devo fare” ogni giorno, affinché funzionino, e iniziare a plasmare una nuova realtà armoniosa.
Ricordatevi di scrivere nel vostro diario la sera, prima di andare a dormire; scrivete tutte le cose che siete riusciti a fare, e che cosa avete conseguito, vi ridarà fiducia e vi farà procedere con passo brioso mentre affrontate il giorno successivo.
Preparatevi alla primavera!

Gennaio

Che felicità! L’inizio di un nuovo anno! E’ fantastico quando si può iniziare dal principio, significa che si può rendere tutto nuovo, sì, voglio dire tutto!

Fate l’inventario dell’anno trascorso, pensate alle cose che vorreste modificare, lo potete fare se lo volete! Non deve essere un cambiamento drastico, iniziate lentamente. Guardate alle cose che potete modificare immediatamente e a quelle che non potete correggere; provate a considerarle da una prospettiva differente, ciò vi aiuterà ad osservarle più chiaramente, dandovi un vantaggio per dei miglioramenti futuri.

Gennaio, per me, è il mese per andare in letargo; essendo del Capricorno, mi godo il mio tempo da sola al caldo, rannicchiata in casa con una bella tazza di the e dei muffin.

Ora, quando dico che vado in letargo, non intendo dire che mi metto nella modalità di rimandare tutto e la mia mente vaga semplicemente in un limbo; intendo dire, ritagliarmi del tempo per me da sola nel mio soggiorno – questo lo potete fare anche voi – magari con delle candele profumate o dell’incenso, e indovinate un po’? una penna e un taccuino, naturalmente! Per ispirarvi, potete anche mettere su della musica tranquilla di sottofondo.

A questo punto, mi rendo conto che divento molto entusiasta nel momento in cui la mia creatività prende il sopravvento, questo è un grande esercizio, scrivete:

“Come vorrei che fosse il mio nuovo anno?”
Siate realistici, naturalmente, prendendo in considerazione alcuni obiettivi concreti per l’anno in corso.
Come scrivo la mia storia, mi vengono in mente nuove idee, le butto giù e rifletto su ciò che posso fare e quello che non posso fare, però non prendo i “non si può fare” troppo seriamente, perché cerco di capire se posso modificare almeno una piccola cosa per ciascuno dei miei “non si può fare”; quello è un modo sicuro per correggere, con calma, i miei “non si può fare”, trasformandoli in “si può fare”.

“Caspita”, come mi sono fatta audace!”, mi dico, guardando le mie sette pagine di testo; potete farlo lungo quanto vi pare – solo scrivete liberamente, la vostra ispirazione vi guiderà.

Mi fermo per una pausa e guardo fuori dalla finestra, tutto è cupo e immobile, penso alle piccole creature raggomitolate in letargo nelle tane, che dormono della grossa e sognano la primavera.

Mentre sorseggio il mio the e mangio i miei muffin, mi rendo conto che questo straordinario mese freddo ci offre il dono della quiete e del silenzio: è sufficiente rimanere in silenzio e semplicemente “essere”, sì, rileggilo ancora!

Cosi, dopo aver terminato il mio the, è proprio quello che faccio.
Rimango seduta immobile sul divano, lascio andare la mia mente logorroica e lascio che osservi i rumori esterni mentre siedo in silenzio, mi guardo dentro: a chi sono, a quello che ho costruito finora e a cosa mi piacerebbe fare, alle lezioni che ho appreso nel corso dell’anno trascorso e a come fare per non ripetere ancora gli stessi errori.

Faccio l’inventario di tutto quello di buono che sono e che posso essere: che talenti possiedo? Ne ho fatto uso? Medito su questo, mentre ripenso a ciò di cui so, di essere capace e devo ammettere che alcune cose per cui so di aver talento, sono rimaste nell’ombra.

Quest’anno, però, decido che devono venire fuori.
Continuo a sedere nell’silenzio fino a quando salto su, afferro la penna e il mio taccuino ed inizio a scribacchiare senza sosta una nuova sfilza d’idee.

Grazie, bellissimo mese di gennaio, per aiutarci a rallentare e lasciarci cullare nella purezza della tua freddezza terapeutica, di stringerci nella tua quiete e scoprire chi siamo veramente – forse lo abbiamo dimenticato – e che meravigliosa sorpresa, quando ci ricordiamo ancora una volta che siamo amore puro!